Paolo Melodia

Paolo Melodia è stato il secondo presidente della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Nel 1973 è subentrato a Giuseppe Guido Lo Schiavo ed è rimasto in carica fino al 1984, anno in cui dopo la sua morte, viene eletto presidente della Fondazione Bent Parodi di Belsito.

Il nome di Paolo Melodia, capitano di Vascello della Regia Marina, è legato indissolubilmente alla storia del cacciatorpediniere “Antonio Pigafetta”: una grande nave da guerra impostata nel 1928 nel cantiere navale del Quarnaro di Fiume, varata nel 1929 e divenuta leggendaria durante la Seconda guerra mondiale, per avere svolto un’intensa attività bellica.

Dal 1940 Paolo Melodia è stato al comando del cacciatorpediniere, che nella prima fase del conflitto, partecipa a tredici missioni di scorta, due di caccia a sommergibili, due di bombardamento navale in appoggio alla campagna di Grecia e due di sbarramento del Canale di Sicilia e del Canale di Otranto. Dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943 il cacciatorpediniere viene sabotato dall’equipaggio. La nave viene, infine, affondata nel 1945 durante un bombardamento americano, mentre è attraccata al porto di Trieste.